fbpx
  • Nessun prodotto nel carrello.

Cosa possono fare artigiani e creativi per fare business online?

Strategie e modelli con cui partire con un business online se sei un artigiano ed un creativo.

I business basati sulle creazioni originali ed eseguite con modalità non industriale sono molto in target per lo sviluppo di un business digitale basato sul commercio elettronico. La ragione è che gli utenti del web sono caratterizzati da grande curiosità, per cui la loro soglia di attenzione tende ad alzarsi notevolmente di fronte alla proposta di creazioni uniche ed originali. Vi è un altra ragione: ovvero la ricerca di oggetti e prodotti di nicchia, relativi a sottoculture e stili che sono tralasciati dalle produzioni industriali del mass market.

Il primo grande punto di attenzione per chi voglia realizzare un business online basato sulla produzione di oggetti di artigianati è questo:


Il primo e più importante marketing dovrebbe essere già nel prodotto stesso.


Fate quindi un’indagine di mercato online per prendere le scelte fondamentali circa come dovrebbero essere i vostri prodotti. Aspetti concreti come la scelta dei materiali, la scelta dei colori, il design sono fondamentali per le vendite, per cui non andrebbero demandati al gusto personale, ma stabiliti in base a ciò che, in base alle evidenze, può essere maggiormente gradito al mercato.

Il maggior vantaggio a livello di modello di business in questo ambito è quello che è possibile produrre in anticipo rispetto alle vendite solo i prototipi, per realizzare le foto, per poi produrre effettivamente il pezzo solo dopo averlo venduto. Ciò consente un grosso vantaggio, sia per chi vende sia per chi acquista: ovvero che quest’ultimo può acquistare un prodotto che può essere personalizzato sulla base delle sue esigenze/gusti, mentre chi vende ha l’ovvio vantaggio di non dover investire nella creazione di un magazzino. E qui viene un altro punto fondamentale, ovvero il catalogo.

Dovreste impegnarvi infatti, soprattutto all’inizio, nel creare un catalogo ben strutturato e vasto, divisi per gamme di prodotti e tipologie, e produrre il maggior numero di prototipi di prodotti possibile. Questo è fondamentale perché dovete ricordare che i vostri clienti vi compreranno mossi dalla curiosità, ed è sicuramente più facile attirarla e mantenere vivo l’interesse dei clienti avendo sempre qualcosa di nuovo da pubblicare (e mettere in vendita). Se la vostra creatività si limita solo alla proposta di una decina di prodotti con due o tre varianti l’una, ebbene è molto poco. Un catalogo ristretto con pochi prodotti è, nella mia esperienza, più un punto di arrivo che un punto di partenza, per quanto contro-intuitivo possa sembrare questo pensiero. Naturalmente il difficile sarà produrre articoli che abbiamo un’unità di stile tale da dare coerenza al catalogo intero.

Nella strategia di promozione dell’e-commerce trovano sicuramente una grande importanza i social, quali Facebook, Instagram e Pinterest (per mercati esteri soprattutto) in primo luogo, ed Etsy tra i marketplace.

Quale che siano i canali di promozione corretti, dobbiamo rilevare la tipologia di contenuti che è necessario produrre. Sicuramente gli utenti saranno interessati ad ogni genere di contenuti, foto, articoli del blog, video, che evidenzino come nascono i prodotti: dal disegno, alla scelta delle materie prime, fino alla lavorazione.

Gli strumenti consigliati per iniziare questa tipologia di business online sono quindi:

  1. Un sito e-commerce con una sezione per il Blog
  2. Uno o più canali social tra: Facebook, Instagram e Pinterest
  3. Campagne di sponsorizzazione per Facebook ed Instagram
  4. Remarketing sugli utenti che visitano il sito
  5. Email marketing verso i clienti che acquistano

8 Maggio 2019

Iscriviti alla Newsletter

Su
Enciclopedia Business Digitali© e Orientamento Business Digitali©. Tutti i Diritti Riservati. All rights reserved. P.I. 04959570260. Cookie & Privacy
X